diatomite

sf. [dal nome delle Diatomee]. Roccia siliceasedimentaria di origine organica, costituita in prevalenza da gusci di Diatomee. Le diatomiti sono di colore bianco, leggere, porose e molto spesso incoerenti; nei tipi di origine marina possono essere presenti anche gusci di Radiolari, di Foraminiferi, di Silicoflagellati. Gli elementi detritici arenacei sono scarsamente rappresentati, mentre possono essere presenti in notevole quantità sostanze argillose (diatomiti argillose). Data l'elevata porosità, le diatomiti (note anche con il nome di farina fossile o tripoli) vengono usate come materiale inerte nella produzione di dinamite e come sostanza filtrante; per la durezza e le esigue dimensioni degli elementi silicei che le compongono sono anche utilizzate come abrasivi.

Media


Non sono presenti media correlati