Questo sito contribuisce alla audience di

eterocèfalo

sm. [sec. XIX; etero-+-cefalo]. Nome del roditoreHeterocephalus glaber, della famiglia dei Batiergidi proprio delle regioni aride dell'Africa orientale, dove vive in colonie numerosissime (fino a un centinaio di esemplari), all'interno di cunicoli sotterranei a quote varianti dai 600 ai 1800 m. Lunghi 9 cm, gli eterocefali sono quasi completamente privi di pelo (caso eccezionale fra i Mammiferi), con occhi e padiglioni auricolari ridottissimi. La pelle è rosa o rossiccia; ciuffi di setole sono presenti sui margini dei piedi e aiutano l'animale a spostare la terra all'interno delle gallerie. Sulle labbra sono presenti vibrisse con funzione sensoriale.