Questo sito contribuisce alla audience di

fata

sf. [sec. XIII; latino volg. fata, dal pl. di fatum, destino].

1) Essere soprannaturale, protagonista di vicende fantastiche, nella cui immagine convergono di volta in volta elementi mitologici delle civiltà classiche e di quelle germaniche e celtiche. Esseri simili sono anche presenti nella favolistica orientale. Caratteristiche della fata sono l'aspetto umano accompagnato a poteri sovrumani, magici, l'invisibilità, la possibilità di assumere aspetti diversi. Notevole è la presenza e la funzione delle fate nei racconti popolari (come quelli di Grimm) e anche nei romanzi popolari del ciclo bretone (la fata Morgana; anche fatamorgana, fenomeno di miraggio che da essa prende nome) e in opere del Rinascimento (Mab in Shakespeare).

2) Fig., mani di fata, di donna esperta nei lavori femminili; essere, parere una fata, di donna di singolare bellezza e virtù.

Media


Non sono presenti media correlati