Questo sito contribuisce alla audience di

isomerasi

sf. [da isomero+-asi]. Classe di enzimi che catalizzano nell'organismo i processi di isomerizzazione. Vi appartengono gli enzimi che in alcune specie batteriche (streptococchi, Escherichia coli, lattobacilli) catalizzano la trasformazione dei D-α-amminoacidi nei corrispondenti L-α-amminoacidi e viceversa. Altri esempi di isomerasi sono: la lattico-racemasi batterica che provoca l'interconversione degli isomeri D e L dell'acido lattico; la UDP-glucosio-4-isomerasi, contenuta nella ghiandola mammaria e nel fegato dei Mammiferi, che catalizza la trasformazione del glucosio in galattosio; la ribosio-5-fosfato-isomerasi, largamente diffusa nel regno animale, che trasforma il ribosio-5-fosfato in ribulosio-5-fosfato; la fosfo-trioso-isomerasi, che in vari tessuti animali e nei lieviti catalizza la trasformazione reciproca della 3-fosfo-gliceraldeide in fosfodiossiacetone.

Media


Non sono presenti media correlati