Questo sito contribuisce alla audience di

làura

sf. [sec. XIV; dal bizantino láura, propr. quartiere]. Tipo di comunità monastica in cui i monaci, vivendo in celle separate, ma sotto la guida di un abate, integravano l'esigenza anacoretica con quella comunitaria. La laura, che si andò affermando nel sec. V, costituiva un piccolo villaggio con una chiesa. Le più famose furono quelle fondate da San Caritone a Faren, nel deserto di Giuda, da San Saba presso Gerusalemme e da San Atanasio l'Athonita sul monte Athos nel 963 (Grande Laura); ma esse si diffusero in tutto l'impero bizantino e più tardi si trasformarono in cenobi.

Media


Non sono presenti media correlati
. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->