Questo sito contribuisce alla audience di

cenòbio

sm. [sec. XIV; dal greco koinóbion, vita comune, attraverso il latino tardo coenobíum].

1) Luogo in cui vive una comunità religiosa che segue la stessa regola monastica, convento: dopo tanta dissolutezza, si affidò alla serenità del cenobio. Per estensione, gruppo di persone che coltiva in circoli ristretti determinati interessi specialmente culturali; anche corrente, indirizzo artistico o letterario.

2) In biologia: A) associazione temporanea o permanente tra organismi unicellulari (per esempio Volvox, flagellati coloniali). B) Colonia a forma ellittica o stellata, caratteristica delle ascidie composte. Gli individui che la compongono hanno i sifoni boccali indipendenti e rivolti all'esterno e i sifoni cloacali confluenti in un'apertura centrale comune.