Questo sito contribuisce alla audience di

lira

sf. [sec. XIV; dal greco lýra].

1) Antico strumento musicale a corde pizzicate in uso nel Medio Oriente e presso i Greci. Affine alla cetra, aveva come cassa di risonanza un guscio di testuggine, alla quale erano applicate due corna di animale unite da una traversa. Le corde, in numero variabile, erano tese tra la traversa e la cassa. Nel Medioevo, strumento ad arco di varie dimensioni munito di corde di bordone, derivato dal fidel. Si distinguevano due varietà di lira: la lira da braccio e la lira da gamba. Quest'ultima era il basso della famiglia delle lire e si suonava appoggiandola a terra o sulle ginocchia; fu molto usata nel Seicento. Fig. lett., la poesia lirica: spezzar la lira, non comporre più versi; ridestar la lira, riprendere a poetare.

2) Nome di un uccello, il cui maschio ha una splendida coda a forma di lira: è detto più comunemente uccello lira.

3) Strumento costituito da una serie di lamine o fili metallici montati su un telaio usato nell'industria casearia per rompere la cagliata.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti