Questo sito contribuisce alla audience di

monottongazióne

sf. [sec. XX; da monottongo]. Processo fonetico per cui un dittongo si trasforma in una vocale semplice. Generalmente il risultato della monottongazione è costituito da un suono intermedio tra i due elementi del dittongo: ai>ē, au>ō come in sanscrito. Nell'evoluzione dal latino arcaico al latino classico è avvenuta la monottongazione di alcuni dittonghi: ei>e>ī; eu, ou>ō>ū. Il processo appare ulteriormente sviluppato nelle lingue romanze.