Questo sito contribuisce alla audience di

ripòrto

Guarda l'indice

Lessico

sm. [sec. XIX; da riportare].

1) Atto ed effetto del riportare. In particolare, in aritmetica, operazione che si esegue durante l'addizione in colonna di numeri scritti in forma decimale, quando la somma dei numeri della colonna supera 9; allora si scrive soltanto la cifra dell'ordine inferiore e si aggiunge l'altra cifra alla colonna delle cifre di ordine immediatamente superiore (vedi anche operazione). Nelle macchine calcolatrici, è detto riporto automatico l'operazione di riporto eseguita automaticamente. Nel linguaggio contabile, trasporto del totale di una registrazione da una pagina o da una colonna a un'altra.

2) Ricamo d'ornamento ottenuto applicando su una stoffa pezzi di tessuto diverso.

3) Nella caccia, l'azione del cane, addestrato appositamente, che cerca e porta al cacciatore la selvaggina uccisa o ferita.

4) Nella scherma, l'azione con la quale da un legamento si ritorna all'atteggiamento iniziale mediante un avvolgimento intorno alla lama avversaria.

5) Porzione di metallo depositato mediante saldatura su un manufatto in zone nelle quali si sia riscontrata la presenza di un difetto dovuto al processo di fusione o sia avvenuto in esercizio un danneggiamento derivante da usura, oppure sia necessaria la presenza di un metallo dotato di particolari proprietà, diverse da quelle del manufatto (resistenza all'usura, al calore, alla corrosione, ecc.).

6) Nelle costruzioni, materiale di riporto, materiale costituito da sabbia, ghiaia, pietrisco di diversa pezzatura o materiale proveniente da demolizioni edilizie (nel qual caso si definisce più propriamente materiale di risulta). Lavori di riporto, operazioni di prelievo e trasporto di materiali provenienti da cave, demolizioni o altro per l'esecuzione di interri.

Diritto

In diritto, contratto con il quale una persona (il riportato) trasferisce a un'altra (il riportatore) la proprietà di titoli di credito a un certo prezzo, con l'obbligo del riportatore di trasferire al riportato, alla scadenza del termine stabilito, la proprietà di altrettanti titoli di credito della stessa specie. Se il prezzo del secondo trasferimento è il medesimo del primo si ha il riporto alla pari. Il riporto è concluso in genere all'interno della borsa valori e ha lo scopo di fornire per un certo periodo denaro a chi possiede titoli e titoli a chi possiede denaro. Di solito il riportato e il riportatore non fissano il prezzo del secondo trasferimento, per poter speculare sull'aumento o la diminuzione del valore del titolo tra il primo e il secondo trasferimento. Il riporto si distingue dalla vendita perché si perfeziona solo con la consegna dei titoli e non con la manifestazione dell'intenzione di trasferirli. In caso d'inadempimento è prevista, tra l'altro, la cosiddetta liquidazione coattiva di borsa, procedimento di esecuzione rapida ed efficace, regolato da apposite leggi. Riporto passivo, nelle banche, operazione per la provvista di fondi.

Media


Non sono presenti media correlati