Questo sito contribuisce alla audience di

sennin

con questo nome venivano indicate in Giappone particolari figure di asceti ai quali l'immaginazione popolare attribuiva facoltà magiche. Figure di origine taoista, collegate ai rishi dell'India e ai sien o sien-jen della Cina, i sennin costituiscono un tema iconografico frequente nell'arte giapponese (soprattutto nei netsuke), raffigurati con precisi attributi, accompagnati per lo più da un animale. Una famosa serie di sennin proviene dalla raccolta di disegni (Mangwa) di K. Hokusai, pubblicata tra il 1814 e il 1878 in quindici volumi.

Media


Non sono presenti media correlati