Questo sito contribuisce alla audience di

subsidènza

sf. [sec. XVII; dal latino subsidentía, da subsidĕre, abbassarsi, depositarsi]. Lento e progressivo abbassamento del fondo di un bacino marino o di un'area continentale. Il fenomeno è particolarmente evidente nelle aree di geosinclinale dove l'attiva sedimentazione ha prodotto imponenti serie detritiche, con potenze di migliaia di metri, spiegabili solo ammettendo un lento abbassamento del bacino simultaneamente alla deposizione e all'accumulo dei sedimenti. Legate alla subsidenza sono anche le serie coralline di scogliera del Trias la cui formazione è certamente dovuta a organismi costruttori viventi a piccole profondità (da 0 a poche decine di metri). Fenomeni di subsidenza si hanno anche in aree epicontinentali e in zone deltizie e lagunari. Per spiegare la subsidenza sono state avanzate diverse ipotesi: l'ipotesi isostatica secondo cui il peso stesso e l'assestamento del materiale incoerente porterebbero allo sprofondamento dei fondali; la teoria dei moti di convezione subcrostali i quali trascinerebbero inglobandolo parte del sovrastante materiale sialico; la teoria della corrosione della base del sial prodotta dal sottostante sima.

Media


Non sono presenti media correlati