Questo sito contribuisce alla audience di

succlàvio

agg. [sec. XVIII; dal latino scientifico subclavius, da sub-, sub-, e clavis, chiave (intesa nel senso di clavicola)].In anatomia, di formazione sita in posizione sottostante la clavicola: arterie succlavie, grossi vasi arteriosi che originano dall'arteria omonima e dall'arco aortico e portano il sangue agli arti superiori, continuandosi nell'arteria ascellare; alcuni dei rami delle arterie succlavie vanno ad altri distretti, quali le arterie vertebrali, tiroidea inferiore, mammaria interna e intercostale superiore; muscolo succlavio, piccolo muscolo cilindrico, inserito sulla prima costa e sulla clavicola, che ha la funzione di abbassare quest'ultima; nervo succlavio, ramo del plesso branchiale che si origina dalla IV e V radice cervicale; vena succlavia, grosso vaso venoso che fa seguito alla vena ascellare e che raccoglie il sangue refluo dell'arto superiore, della parte superiore del tronco, del collo e del rachide cervicale; unificandosi con la vena giugulare interna dà poi origine alla vena omonima.