Questo sito contribuisce alla audience di

teguménto

sm. [sec. XIX; dal latino tegumentum, copertura, da tegĕre, coprire].

1) Rivestimento esterno del corpo animale, detto anche appunto tegumentale o integumento, che ha funzione protettiva (mediante la cute e gli annessi), di relazione con l'ambiente esterno (sensibilità cutanea), di escrezione e di respirazione (emissione di sudore, di vapore acqueo).

2) In botanica, tessuto protettivo composto da diversi strati di cellule che generalmente avvolge organi delicati. Il tegumento seminale, detto anche episperma, costituisce lo strato più esterno del seme e deriva dai tegumenti dell'ovulo (primina e secondina) che durante i processi di maturazione si modificano e formano le strutture protettive del seme. Viene distinto in testa, tegumento esterno spesso lignificato con cellule talvolta ingrossate (macrosclereidi), e in tegmen, tegumento interno, spesso non differenziato, a struttura membranosa. Talvolta nella costituzione dei tegumenti seminali interviene anche la nocella. Nelle Graminacee i tegumenti del seme sono ridottissimi e il pericarpo funziona da strato protettivo.

Media


Non sono presenti media correlati