Questo sito contribuisce alla audience di

zingarésca

sf. [sec. XVII; da zingaresco].

1) Poesia lirica o di contrasto, sorta in Toscana nel sec. XVII, e ancora viva in forme popolari, che aveva in origine per protagonista una zingara.

2) Composizione per violino, solo o accompagnato, ispirata ai modi dello stile gitano spagnolo (con riferimento alle forme della zarabanda o della seguidilla) o ungherese (con riferimento alla czarda). Di brillante carattere virtuosistico e di concezione volutamente estroversa, alterna spesso andamenti lenti ad altri vivacissimi. Note le zingaresche di P. de Sarasate e di M. Ravel.

Media


Non sono presenti media correlati