Questo sito contribuisce alla audience di

Apparato nefrourinario

È l'apparato che produce l'urina, con cui si elimina buona parte delle sostanze dannose all'organismo. Prodotta dai reni, l'urina è portata all'esterno tramite le vie urinarie.

Rene

Il rene opera la filtrazione del sangue dalle sostanze da cui va depurato, ma ne regola anche il contenuto in acqua e sali. I due reni sono situati a lato della colonna vertebrale, all'altezza delle ultime vertebre toraciche e delle prime lombari. La struttura del rene è formata da una zona corticale alla periferia, piuttosto sottile, ricoperta da una capsula; e una zona midollare a sua volta organizzata in formazioni piramidali (piramidi di Malpighi) con l'apice verso il seno renale.
 

Responsabili della formazione dell'urina sono i nefroni (circa un milione), considerati l'unità funzionale di tutto l'organo. Ogni nefrone comprende un glomerulo, un tubulo contorto prossimale o di primo ordine, un'ansa di Henle, un tubulo contorto distale o di secondo ordine. Tramite condotti di raccordo, diversi tubuli contorti distali sboccano in un unico dotto collettore. I collettori a loro volta confluiscono via via a formare dotti di dimensioni maggiori che sfociano all'apice delle piramidi di Malpighi. Il glomerulo è rivestito da una capsula, detta di Bowmann, in cui si raccoglie la preurina, ottenuta dalla filtrazione del sangue da parte del glomerulo. Ulteriori processi di filtrazione e riassorbimento avvengono lungo tutto il tubulo renale.
L'apice di ogni piramide di Malpighi è avvolto in un calice che raccoglie il contenuto dei vari dotti collettori, per poi convogliarlo nella pelvi o bacinetto renale. La pelvi si trova nel seno renale, sporgendone in parte. La porzione mediale del rene è detta ilo del rene ed è il punto di innesto dei vasi sanguigni e linfatici dell'organo.

Vie urinarie

Dalla pelvi si stacca un canale, l'uretere, che ha una parete dotata di fibre muscolari ed è rivestito di mucosa, decorre ai lati della colonna vertebrale e si immette nella vescica.


La vescica è un organo cavo, ancorato al pavimento pelvico e alla parete addominale nella regione corrispondente all'ombelico. Ha pareti muscolari, la cui distensione consente l'accumulo di una certa quantità di urina, che viene escreta quando l'organo si contrae a opera del muscolo detrusore. L'interno è tappezzato di epitelio di rivestimento, con cellule elastiche caratteristiche. Il peritoneo riveste solo la parte antero-superiore. Un po' più in basso rispetto al punto di ingresso dei due ureteri prende origine l'uretra, che porta all'esterno l'urina. Nella femmina l'uretra è corta e si apre nella parte anteriore del vestibolo vaginale, dietro la clitoride. Nel maschio ha un percorso più lungo: prima di aprirsi sul glande attraversa la prostata (e in questo tratto si trovano gli orifizi dei dotti eiaculatori, che veicolano il liquido seminale) e poi il pene (uretra peniena). Nella porzione pelvica, per l'uretra femminile, e in quella prostatica per quella maschile, sono collocati uno sfintere muscolare interno, di tessuto striato, e uno esterno, di tessuto liscio.

Media

Illustrazione dei nefroni.Illustrazione delle vie urinarie maschili.Descrizione del nefrone del rene.
video

Enciclopedia Medica

Naviga tra i lemmi. Digita nell’apposito campo di ricerca, oppure scorri l’elenco di tutti lemmi.

Lasciati appassionare dall’enciclopedia medica e impara ogni giorno qualcosa in più utile alla tua salute e al tuo benessere.

Vai all'Enciclopedia Medica