Questo sito contribuisce alla audience di

eccitamento sessuale

seconda fase del ciclo sessuale, rappresentata nel maschio dall'erezione del pene e nella donna da quella del clitoride accompagnata dall'allargamento, allungamento e lubrificazione della vagina. Queste modificazioni anatomofunzionali nei due sessi non sono sotto il diretto controllo della volontà, ma sono regolate dal sistema nervoso autonomo. La fase dell'eccitamento sessuale può realizzarsi in modo ottimale solo in conseguenza di un adeguato livello di desiderio sessuale, e costituisce la premessa indispensabile per il raggiungimento dell'orgasmo. Analogamente al desiderio, stimoli fisici (olfattivi, visivi, tattili, gustativi) o psichici (fantasie, la presenza di una determinata persona, una circostanza desiderabile, e simili) influenzano l'eccitamento sessuale potenziandolo o inibendolo con modalità squisitamente soggettive e in parte diverse nei due sessi. Dall'inibizione dell'eccitamento sessuale derivano disturbi sessuali quali la mancata lubrificazione nella donna e i deficit erettili nel maschio.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi