Questo sito contribuisce alla audience di

mexiletina

farmaco appartenente alla 1a classe degli antiaritmici, indicato nelle aritmie ventricolari, specialmente post-infartuali o da digitalici. Può determinare disturbi intestinali, sonnolenza, disturbi visivi, confusione mentale, intensificazione del tremore nei pazienti parkinsoniani, parestesie, atassia, discrasie ematiche e tossicità epatica. La prima controindicazione è rappresentata, naturalmente, da tutte le forme di bradicardia; analogamente, la mexiletina non va somministrata in caso di ipotensione e insufficienza cardiaca. Somministrazioni per via orale, anche prolungate, sono ben tollerate.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi