Questo sito contribuisce alla audience di

disidrosi

dermatosi molto frequente che interessa gli spazi interdigitali, il palmo delle mani e la pianta dei piedi. In alcuni casi può essere provocata da alterazioni delle ghiandole sudoripare. È caratterizzata da vescicole a contenuto limpido, raggruppate o disseminate, di varie dimensioni con tendenza a confluire in bolle. Le vescicole sono dure al tatto e resistenti ai traumatismi. La comparsa della disidrosi è sempre preceduta da prurito molto intenso. Le vescicole, dopo qualche giorno, tendono a riassorbirsi spontaneamente lasciando delle squamo-croste. La disidrosi tende a recidivare, specie in primavera. Complicazioni: il sovrapporsi di un'infezione microbica (vescicole purulente); la coesistenza con un eczema allergico in soggetti che svolgono un lavoro a contatto con sostanze irritanti.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi