Questo sito contribuisce alla audience di

tireotossicosi

stato patologico determinato dall'aumento del livello degli ormoni tiroidei, T3 (triiodotironina) e T4 (tiroxina) circolanti. Può essere determinato da eccessiva attività della tiroide, oppure, più raramente, dalla produzione di ormoni tiroidei da parte di altri tessuti, come le ovaie, oppure dall'assunzione errata di farmaci ormonali, talora a scopo dimagrante. Da qualunque causa sia determinata, la tireotossicosi è caratterizzata da dimagrimento, nonostante il paziente riferisca che l'appetito è rimasto invariato o è addirittura aumentato; altri sintomi sono: intolleranza al calore, facile affaticabilità, tachicardia, diarrea, insonnia, tremori fini delle mani. A volte il soggetto presenta esoftalmo. Dal punto di vista psichico la tireotossicosi determina stato ansioso e spesso emotivo. Possono essere presenti oligomenorrea o amenorrea; talvolta mixedema pretibiale. La cute si presenta sottile, sudata, calda, spesso arrossata. Le unghie sono fragili e frequentemente si ha perdita di capelli. La tireotossicosi può essere curata con terapia medica, cioè con la somministrazione di farmaci antitiroidei, oppure chirurgica.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi