Questo sito contribuisce alla audience di

tocografia

registrazione dell'attività contrattile dell'utero mediante un apparecchio (tocografo) che collega l'addome della donna a un monitor. La tocografia può essere interna, se rileva le variazioni di pressione che avvengono nella cavità amniotica, o esterna, se rileva le variazioni di consistenza dell'utero attraverso le pareti addominali. La tocografia esterna viene comunemente usata, applicando un trasduttore sull'addome materno mediante cintura, per monitorizzare l'attività contrattile dell'utero durante il travaglio. La tocografia è spesso associata a cardiotocografia nelle gravidanze a rischio (vedi anche parto).

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi