Questo sito contribuisce alla audience di

ginepro

(Iuniperus communis, famiglia Cupressacee), arbusto sempreverde di cui si usano in terapia i falsi frutti, comunemente detti coccole, e impropriamente bacche. I principali costituenti sono alcune sostanze amare e un olio essenziale, con azione balsamica, diuretica, antisettica e anticatarrale. È pure un ottimo ipoglicemizzante, ipolipidemizzante e antiartritico. Si usano correntemente l'infuso o il decotto delle bacche nelle affezioni dell'apparato respiratorio e genitourinario, negli stati uricemici e reumatici. Stimola inoltre la secrezione gastrica e il lavoro epatico nelle insufficienze dovute a cirrosi o epatomegalia. È controindicato nelle affezioni renali acute o croniche. Si usano correntemente anche l'estratto, l'olio essenziale e la tintura madre.

Media

Le proprietà del ginepro.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi