Questo sito contribuisce alla audience di

Educazione sessuale: è online la nuova serie firmata DeAbyDay

Mamma, come nascono i bambini?”. E’ la domanda fatidica, quella che prima o poi arriva, quella a cui molti genitori fanno fatica a rispondere. Oggi, essendo crollati tanti tabù, sono molti i dubbi "imbarazzanti" posti dai bambini in materia di sessualità. Rispondere nel mondo corretto è fondamentale: l’educazione sessuale riveste infatti un ruolo di primo piano nello sviluppo psicofisico di un bambino, serve a prepararlo alla vita adulta e a tutelarlo dai rischi di una sessualità non consapevole.

Parlare ai bambini di sessualità è un processo continuo, che dovrebbe iniziare fin dai primi anni di vita. Eppure il sesso continua ad essere uno dei grandi tabù che resistono in famiglia: se ne parla in modo approssimativo o con troppo pudore.

È proprio per dare una mano ai genitori a comportarsi nel modo corretto nel corso delle delicate fasi dello sviluppo psicosessuale dei propri figli che nasce la nuova serie sull’educazione sessuale dei bambini firmata DeAbyDay.

Diverse sono le tematiche trattate: dalle varie fasi della sessualità infantile (orale, anale, fallica, di latenza) alle risposte corrette da dare alle domande poste dai bambini in materia di sessualità. Un tempo, infatti, i genitori cercavano di rispondere ai dubbi sul sesso partendo dal fiore e dalle api. Ma oggi i bambini, anche piccoli, sono molto più al passo con i tempi, sono attenti, svegli e reattivi e non si accontentano di risposte evasive e poco realistiche.

Non mancano suggerimenti preziosi sui comportamenti giusti da adottare in casi molto particolari. Ad esempio: cosa fare se il bambino si masturba? Oppure: come comportarsi se si sorprende il bambino a giocare a “medico e infermiera”? Cosa fare se davanti al bambino compare un’immagine sul sesso in tv?

A rispondere a tutti i dubbi e gli interrogativi più comuni la dott.ssa Nada Loffredi, sessuologa e psicoterapeuta esperta in sessuologia clinica.

25/02/2016

Leggi anche...