Questo sito contribuisce alla audience di

Marguerite Duras: nel centenario della nascita un libro sull’autrice de L’Amante

L'Amant è il romanzo, pubblicato per la prima volta nel 1984, che ha reso più famosa Marguerite Duras.
Il romanzo, con un forte impianto autobiografico, narra le vicende di una ragazza nel periodo in cui, tra i quindici e i diciassette anni, visse con la madre e i fratelli nell'Indocina francese, per l'esattezza a Vinh Long, piccolo centro situato sul fiume Mekong.
L'incontro tra la protagonista Marguerite e il figlio di un ricco possidente cinese dà luogo a un amore proibito non solo per la giovane età della ragazza, ma anche e soprattutto per le convenzioni violate: di razza e di ceto.

La Duras è autrice di racconti brevi, film e romanzi: il best-seller L'amante le valse il premio Goncourt e fu seguito da un altro romanzo intitolato L'amante della Cina del Nord (l’ultimo della scrittrice) nel quale l'intera vicenda è rievocata.

Per il centenario della sua nascita, la casa editrice Neri Pozza pubblica, a firma dell’autrice Sandra Petrignani, un romanzo dal titolo Marguerite” che celebra la storia di questa donna eccezionale che ha attraversato il colonialismo francese, la Resistenza, l’adesione e la ribellione al Partito comunista francese, il '68 (partecipò alla contestazione sesantottina sulle barricate, e creò lo slogan Sous le pavés, la plage - Sotto i sampietrini c’è la spiaggia), il femminismo, l'Ecole du Regard, la Nouvelle Vague fino al delirio megalomane e alcolico della vecchiaia in cui la scrittrice parla di sé in terza persona autocitandosi con il solo cognome: Duras.

La storia di Marguerite Duras è quella di una donna dai moltissimi intricati amori e di una scrittrice che ha conquistato una sterminata folla di lettori, a volte fanatici fino al culto. E’ la storia di vittorie e sconfitte, di un effettivo corpo a corpo con la letteratura, di una assoluta autenticità e del doloroso vissuto dell’alcolismo, dei deliri dovuti alla disintossicazione, della sua capacità d’innamorarsi e di giocare coi sentimenti e con le parole fino alla fine.

Sandra Petrignani descrive un personaggio reale, commovente e irritante, altruista fino all’inverosimile e capriccioso, sentimentale e spregiudicato.
Una protagonista del Novecento vissuto e attraversato con impeto e coraggio fino alla morte, a 81 anni, per un tumore alla gola.
Marguerite Duras è sepolta nel cimitero parigino di Montparnasse.

Credit Foto enciclopediadelledonne.it

01/04/2014