Questo sito contribuisce alla audience di

Parte il concorso di idee BitBuk: nuove storie per nuovi modi di leggere

Oltre al testo anche le immagini, una voce da ascoltare, animazioni, musiche ed effetti sonori. Nell’era della rivoluzione digitale la letteratura per l’infanzia si evolve. E le nuove tecnologie offrono nuove opportunità di narrazione, ancora tutte da esplorare. Al fine di promuovere innovativi progetti editoriali digitali dedicati ai più piccoli nasce il concorso di idee per creativi digitali “BitBuk. Nuove storie per nuovi modi di leggere”. L’iniziativa vuole essere un incentivo a esplorare nuovi territori dell'editoria, laddove il libro incontra il gioco e l’animazione. Creando nuovi generi.

Il concorso è promosso dal Cepell - Centro per il Libro e la Lettura, Fondazione per Leggere, Biblioteca dei Ragazzi di Rozzano, in collaborazione con De Agostini, Le Letture di Biblioragazzi e Mamamò.it e con il sostegno di Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. Il premio in palio? Al vincitore andrà un compenso sull’idea di 4.500 euro e la possibilità di pubblicare il proprio progetto digitale con De Agostini.

Il bando richiede ai partecipanti di realizzare un libro digitale multimediale e interattivo in formato app, rivolto alla fascia d’età 0-14. Non un semplice e-book, quindi, ma un supporto digitale inserito in un ambiente “multimediale”, che permetta di interagire con il racconto in moltissimi modi, rendendo la lettura più emozionante e avvincente.

Il libro dovrà essere realizzato nel formato bookapp sia per la piattaforma iOS che per la piattaforma Android. La bookapp dovrà raccontare una storia sfruttando al meglio le possibilità dei nuovi dispositivi digitali e creare un’esperienza di lettura coinvolgente. L’obiettivo è quello di andare oltre le parole per creare un modo inedito di narrare, capace di fondere in modo coerente e significativo testo, immagini, animazioni, interazioni, suoni e musiche.

Il termine ultimo per presentare il proprio progetto è fissato al 15 aprile 2016. La candidatura dovrà essere completata online attraverso la scheda di iscrizione presente sul sito Mamamò.it. Chi può partecipare? Giovani under 35 o start up i cui promotori siano in maggioranza under 35.

Una giuria composta da Cepell, Biblioteca dei Ragazzi di Rozzano, De Agostini Libri, Le Letture di Biblioragazzi, Mamamò.it, Fondazione per Leggere Biblioteche Sud Ovest Milano, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, decreterà il vincitore.
 

Foto@ Oksana Kuzmina- fotolia.com

02/12/2015