Questo sito contribuisce alla audience di

Energie rinnovabili: il fotovoltaico in Italia raggiunge il target previsto per il 2020

Quello dell'energia è un argomento controverso e ambiamente dibattuto dalla comunità scientifica e non. Come tutti sanno, infatti, il futuro dell'uomo non sarà affatto contraddistinto dall'uso dei cosiddetti combustibili fossili, la cui disponibilità sta andando, anno dopo anno, ad esaurirsi. I combustibili fossili, inoltre, sono altamente tossici e conseguementemente non indicati da utilizzare su un pianeta che, già di per sé, soffre a causa dei gas inquinanti che lo avvelelano.

A contraddistinguere il futuro della Terra, quindi, saranno sicuramente le energie rinnovabili e, in particolar modo, e in particolar modo il fotovoltaico.
Ma cosa sono le energie rinnovabili? a differenza dei combustibili fossili, le energie rinnovabili si rigenerano e, soprattutto, il loro utilizzo non pregiudica le risorse naturali del nostro pianeta. Energie rinnovabili, quindi, sono il vento, il sole e il calore della terra il cui uso permette uno sviluppo umano efficiente e, soprattutto, pienamente sostenibile.

In particolar modo in Italia le aspettative riguardo le energie rinnovabili hanno superato qualsiasi previsione, lasciando letteralmente a bocca aperta anche i più ottimisti in materia.
In effetti sembra che la nostra penisola sia già molto avanti in materia di energie rinnovabili poiché, già nel primo quadrimestre del 2011, potrebbe essere virtualmente raggiunto il target di 8000 MW che il piano nazione sulle fonti rinnovabili aveva previsto di raggiungere nel 2020.

Una notizia che lascia decisamente di stucco anche i più speranzosi e che è stata recentemente esposta davanti alla X COmmissione Senato dal GSE, ovvero il Gestore dei Servizi Energetici.

Sono stati infatti moltissimi gli impianti in esercizio che, al 25 Gennaio 2011, hanno fatto domanda di ammissione agli incentivi. Ma si tratta ancora di un dato parziale poiché il GSE pensa che le domande relative allo scorso anno continueranno ad arrivare fino alla fine di febbraio.

L'incremento, stando alle cifre fornite dal Gestore dei Servizi Energetici, è stato addirittura del 160%. Se nel 2009, infatti, i MW prodotti sono stati 1142, a fine del 2010 la potenza complessiva degli impianti installati ha raggiunto i 7000MW. Quindi, se si procede di questo passo, nel corso del 2011 potrebbe essere già raggiunto il target di 8.000 MW che il piano nazionale sulle fonti rinnovabili ha previsto, addirittura, per l'anno 2020!

Insomma, l'Italia diventa sempre più verde e noi non possiamo far altro che rallegrarcene. Le energie rinnovabili, infatti, sono specchio di una società che sta cambiando e che pensa sempre più spesso alle sorti del pianeta. Perché energia rinnovabile non significa solo risparmio energetico, ma anche minori emissioni di agenti inquinanti nell'ambiente.

30/01/2011