Questo sito contribuisce alla audience di

Come e perché cambiare indirizzo IP

Connettersi a Internet è oggi semplice, spesso automatico: basta accendere pc, tablet o smartphone, e possiamo iniziare a navigare. Non serve alcuna competenza tecnica ma, attenzione, dietro a questa immediatezza si nascondono dei rischi per la privacy. Ogni volta che ci connettiamo, infatti, il dispositivo riceve un indirizzo univoco, una sorta di ‘numero civico’ che permette di comunicare con altri dispositivi, ma che può essere utilizzato dalle istituzioni come sistema di localizzazione e verifica dei dati. Ecco come e perché cambiare il nostro indirizzo IP

Che cos'è l'indirizzo IP

Come detto, ogni volta che ci connettiamo a Internet riceviamo un indirizzo IP, che può essere privato o pubblico. Il primo identifica la rete interna, cioè i dispositivi associati ad un unico codice in riferimento al modem, mentre il secondo indirizzo stabilisce la posizione geografica e con quale dispositivo avviene la connessione. Esistono due protocolli IP: l’IPv4, formato da quattro byte separati dal punto, e l’IPv6, sviluppato a seguito dell'enorme espansione della rete, dotato di un campo indirizzo a sei byte.

Come trovare l'indirizzo IP

Trovare l’indirizzo IP pubblico è davvero semplice: esistono infatti pagine web che offrono (gratuitamente) il servizio di identificazione del codice numerico, come WhatIsMyIP e WhatIsMyIPAddress. In questo modo è possibile conoscere non solo l’indirizzo IP, ma anche la località e il nome del provider di servizi Internet.

Come cambiare indirizzo IP di un Mac

Cambiare l’IP privato su Mac è facile. Basta entrare nelle Preferenze di Sistema, scegliere Network, cliccare poi su Avanzate e infine aprire la scheda TCP/IP: a questo punto si può impostare l’indirizzo IP manualmente. Una volta confermata la scelta, il dispositivo Mac utilizzerà il nuovo indirizzo IP senza riavviare il sistema operativo.

Come cambiare indirizzo IP del pc

Simile la procedura su pc con sistema operativo Windows. I ‘passi’ da seguire sono: Start, Configurazione, Connessione ad Internet, Centro connessioni di rete e condivisione, Modifica impostazioni scheda. Dopo aver premuto con il tasto destro sulla connessione utilizzata e con il sinistro su Proprietà, bisogna selezionare il Protocollo TCP/IP v4, scegliere Proprietà e scrivere il nuovo indirizzo IP.

Come cambiare l'indirizzo IP pubblico

L’indirizzo Ip pubblico viene assegnato per identificare il dispositivo tra tutti quelli connessi contemporaneamente nel mondo. Ci sono tre modi per cambiarlo. Tramite l’uso di browser per la navigazione in incognito come Tor, oppure attraverso i proxy, pagine che fungono da intermediari tra il router e i siti di destinazione. Ma il metodo più efficace è l’utilizzo di una VPN (Virtual Private Network), servizio in grado di modificare l’IP, facendo risultare il dispositivo connesso da un altro Paese.

Come cambiare indirizzo IP del cellulare

Cambiare l’IP dello smartphone è estremamente semplice. Su dispositivo Android basta andare su Impostazioni, Wi-Fi e poi premere a lungo sulla connessione di rete su cui intervenire, accedendo alle funzioni di editing. Stessa cosa su iPhone.

Perché cambiare indirizzo IP

«Nell’età digitale, la nostra capacità di controllare come i nostri dati sono raccolti, conservati, modificati e cancellati è centrale per la privacy. Finché saremo in grado di fare tutto ciò responsabilmente, sarà possibile conservare la nostra privacy godendoci le innovazioni tecnologiche»: parole di Harold Li, vicepresidente di ExpressVPN, che spiegano molto bene perché è importante cambiare l’indirizzo IP dei propri dispositivi. Ma oltre alla privacy da proteggere c’è anche una questione pratica: durante la navigazione sul web, può capitare di non riuscire ad accedere a certi contenuti, bloccati nel Paese in cui ci troviamo. Una semplice modifica dell’indirizzo IP consente di aggirare facilmente l’ostacolo.

Foto apertura: David Jancik - 123RF

28/04/2020