Questo sito contribuisce alla audience di

Perché si pensa che passare sotto le scale porti sfortuna?

Le credenze popolari legate alla sfortuna sono davvero molte. Per esempio, secondo alcuni, passare sotto una scala sarebbe di cattivo auspicio. Ma da dove arriva questa stramba superstizione?

Dobbiamo viaggiare di molto indietro neò tempo per scoprire l'origine di questa credenza. Fermiamoci all'epoca degli antichi egizi, popolo che considerava sacra la figura del triangolo. E una scala appoggiata a un muro o a una parete... Forma proprio un triangolo! Passare sotto una scala significherebbe, quindi, rompere la figura sacra, inimicarsi gli dei e... Complicarsi la vita!

Lo stesso discorso vale anche in epoca cristiana: la figura del triangolo, infatti, è fortemente legata al concetto di trinità: quando si attraversa un triangolo (e quindi si passa sotto una scala) si va a rompere l'unità sacra della santa trinità.

Eppure esistono anche spiegazioni più profane e meno legate alla sacralità del triangolo. Secondo alcuni, infatti, la superstizione ha origine medievale, epoca in cui le battaglie erano frequenti, così come gli attacchi ai castelli. Attaccare un castello significava trovare una breccia nelle mura, scavalcandole anche con lunghe scale tenute ferme alla base da soldati. E potevano essere proprio questi soldati a ricevere il cosiddetto "bagno mortale": a difesa del castello, infatti, potevano essere versati liquidi bollenti oltre le mura, così da respingere gli invasori. Stare sotto una scala, quindi, era considerata una posizione "sfortunata", nonché pericolosa.

Foto © graphit - Fotolia.com

Chiedi a Sapere.it!

Ultime domande lette

loading