Questo sito contribuisce alla audience di

Perché si fa l'albero di Natale?

L’albero di Natale è una delle tradizioni natalizie più diffuse al mondo. Si tratta in genere di un abete (o altro albero sempreverde) addobbato con oggetti colorati: luci, festoni, pallinedolciumi. Viene preparato qualche settimana prima di Natale e rimosso dopo le feste. È tradizione che ai suoi piedi vengano disposti i regali di Natale, in attesa del giorno della festa in cui potranno essere aperti.

Le origini dell’albero di Natale sono pagane: sembra infatti che alla base dell'albero natalizio ci siano gli antichissimi usi, tipici di molte culture, di decorare i vari Alberi del Paradiso con nastri, fiaccole, piccole campane e animaletti votivi.

I druidi, antichi sacerdoti dei Celti, notando che gli abeti rimanevano sempre verdi anche durante l’inverno, li consideravano simbolo di lunga vita. Per questo motivo cominciarono a onorarli nella festa del solstizio d’inverno. I Vichinghi dell’estremo Nord dell’Europa credevano che l’abete rosso fosse in grado di esprimere poteri magici, poiché non perdeva le foglie nemmeno nel gelido inverno. Gli alberi venivano tagliati, portati a casa e decorati con frutti, ricordando la fertilità che la primavera avrebbe ridato loro. Anche i Romani usavano decorare le loro case con rami di pino durante le Calende di gennaio.

Con l’avvento del cristianesimo l'uso dell'albero di Natale si affermò anche nelle tradizioni cristiane. A dare all’albero natalizio il suo significato cristiano è la scena biblica dell’Eden, sviluppata nei “misteri”. Nella notte in cui si celebra la nascita di colui che, secondo la fede cristiana, ha portato nuova vita nel mondo, l’albero posto al centro del giardino dell’Eden – simbolo della caduta dell’umanità – diventa anche l’albero intorno al quale l’umanità ritrova il perdono.

Sembra che l'albero di Natale, così come viene usato oggi, sia nato a Tallinn, in Estonia nel 1441, quando fu eretto un grande abete nella piazza del Municipio, attorno al quale giovani scapoli, uomini e donne, ballavano insieme alla ricerca dell'anima gemella.

Leggenda vuole che però che la tradizione moderna di decorare l'abete provenga in realtà dalla Germania: pare che un uomo, alla vigilia di Natale, rimase incantato dalle stelle che luccicavano attraverso i rami di un abete. Così lo tagliò, lo portò a casa e lo decorò con delle candeline rosse. 

Da qui è nata, in tutto il mondo, l'abitudine di decorare l'albero di Natale.
 

Foto@forwallpaper.com

Chiedi a Sapere.it!

Ultime domande lette

loading