Questo sito contribuisce alla audience di

Àustria, Superiore-

Guarda l'indice

(Oberösterreich). Stato federato dell'Austria settentrionale, 11.982 km², 1.398.628 ab. (stima 2005), 117 ab./km², capoluogo: Linz. Confini: Austria Inferiore (E), Stiria (S), Salisburgo (SW); Repubblica Ceca (N), Germania (W).

Generalità

È la terza regione dell'Austria per popolosità, dopo Vienna e Austria Inferiore e si colloca ai primi posti nelle regioni alpine industrializzate. Il territorio, esteso fra la Selva Boema a N e le Prealpi del Salisburgo a S, è attraversato dal Danubio, che qui riceve da sinistra i fiumi Mühl, Gusen, Alst e Naarn e da destra i fiumi Inn (che segna parte del confine con la Germania), Traun ed Enns. Il settore meridionale dello Stato è occupato da numerosi laghi (Mondsee, Attersee, Traunsee). L'Austria Superiore gode di un clima ricco di precipitazioni lungo l'arco alpino; nell'area prealpina le condizioni meteorologiche di tipo occidentale-atlantico aumentano la variabilità. Parte del territorio montuoso è protetto dal Parco nazionale delle Kalkalpen (Alpi Calcaree), nato nel 1997. La popolazione, prevalentemente cattolica (80% ca. nel 2001), ha una densità demografica decisamente superiore alla media nazionale di el 96%. Tra il 1991 e il 2001 la popolazione è aumentata del 3,2% grazie a un saldo naturale positivo. Le principali concentrazioni demografiche si incontrano nel territorio di Linz (terza città austriaca dopo Vienna e Graz) che ospita il 13% della popolazione regionale. Centri principali, oltre al capoluogo, sono Wels, Steyr ed Enns. Attraverso la regione passano i corridoi europei E5 (Budapest-Vienna-Norimberga-Colonia) ed E 14 (Stettino-Praga-Salisburgo-Villach, prosecuzione del collegamento stradale Praga-Linz-Trieste) e si incrociano nei pressi di Linz che è anche il primo porto fluviale mercantile sul Danubio.

Economia

Risorse economiche sono l'agricoltura (cereali, patate, barbabietole, frutta), l'allevamento (bovini soprattutto) e lo sfruttamento del bosco; dal sottosuolo si estraggono lignite (Wolfsegg) e petrolio (Ried) nell'Hausruck e salgemma nel Salzkammergut. Dagli anni Novanta l'industria si è molto sviluppata e la regione è fra le più importanti zone industriali dell'Austria (nel 2001 rappresentò il 23% della produzione). Le principali concentrazioni industriali sono localizzate nel triangolo Linz-Steyr-Wels. I settori più sviluppati sono: siderurgico, metallurgico, meccanico, chimico e del legno. Fiorente è il turismo: le mete principali sono sui laghi, in montagna e le località termali (Bad Ischl, Bad Schallerbach, Bad Hall, Gallspach, Bad Goisern).