Questo sito contribuisce alla audience di

Ènego

comune in provincia di Vicenza (75 km), 750 m s.m., 53 km², 2017 ab. (eneghesi), patrono: santa Giustina (7 ottobre).

Centro dell'altopiano dei Sette Comuni. Vi furono rinvenute selci neolitiche lavorate. Nell'alto Medioevo fu possesso dei vescovi di Vicenza e nel 1180 passò in feudo agli Ezzelini, cui rimase fino al 1260. Nel 1311 entrò a far parte della federazione dei Sette Comuni, seguendone le vicende.§ Il torrione scaligero in pietra, chiuso a caditoie, unico rimasto dei quattro che ornavano il castello, si trova nella piazza principale. Settecenteschi sono la parrocchiale di Santa Giustina (che conserva il campanile secentesco e una pala di Jacopo Bassano) e il monumentale palazzo Cappellari. Nei dintorni si trovano le rovine di antiche fortificazioni (“la Bastia”).§ L'agricoltura produce patate, legumi e foraggi; praticate le attività silvo-pastorali. L'industria opera nei settori alimentare, delle tecnologie ecologiche, della lavorazione del legno e dei metalli. È centro di turismo estivo e invernale.

Media


Non sono presenti media correlati