Questo sito contribuisce alla audience di

Čita (città)

capoluogo della provincia omonima (Russia), 683 m s.m., 306.200 ab. (stima 2006).

Si trova alla confluenza del fiume omonimo col fiume Ingoda, sul versante meridionale dei Jablonovy. Centro commerciale e minerario (lignite) sulla ferrovia Transiberiana, è sede di industrie. Aeroporto. Fondata nel 1653 dai Cosacchi, si sviluppò dopo il 1825 a opera di esiliati decabristi; fu capoluogo della Transbajkalia dal 1851 al 1926.