Questo sito contribuisce alla audience di

Ṣa'eb

poeta persiano (sec. XVII). Originario di Tabrīz, dopo un periodo trascorso alla corte safavide di Esfahān, fu per sei anni in India, dove godette del favore dell'imperatore moghūl Shāh-e Gehān. Autore fecondissimo (gli si attribuiscono ca. 300.000 versi), è considerato il massimo esponente dello “stile indiano”, una corrente estetica e letteraria della poesia persiana che maturò soprattutto in India e produsse brani poetici assai ricercati formalmente e con forti tendenze allegoriche. Ṣa'eb fu maestro soprattutto di ghazal.