Questo sito contribuisce alla audience di

Adjani, Isabelle

attrice cinematografica francese di origini algerine (Parigi 1955). Bellezza altera e magnetica, si è affermata come una delle grandi stelle del cinema francese degli anni Ottanta. Dopo studi alla Comédie-Française, ha ottenuto il suo primo successo cinematografico nel 1974 con Lo schiaffo di Claude Pinoteau, cui hanno fatto seguito interpretazioni di grande livello: Adele H. (1975) di F. Truffaut, L'inquilino del terzo piano (1976) di R. Polanski, Possession (1980) di Andrzej Zulawski e Quartet (1981) di J. Ivory, che le valse la Palma d'oro come migliore interprete al Festival di Cannes del 1981. Da ricordare, inoltre: L'estate assassina (1983) di Jean Becker, Subway (1984) di L. Besson, Camille Claudel (1988) di Bruno Nuytten. Dopo qualche stagione di silenzio è tornata a far parlare di sé, prima come protagonista di una fastosa regia di P. Chéreau, La regina Margot (1994), poi con un non molto felice remake americano di I diabolici di H. G. Clouzot, intitolato Diabolique (1996) di J. Chechik. Nel 2000 l'Adjani è ritornata a calcare le scene teatrali interpretando il testo di La signora delle camelie, riscritto da René de Ceccatty. Altri film: Bon voyage (2003) di Jean-Paul Rappeneau, Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano (2003) di François Dupeyron, Mammuth (2010) di B. Delépine e G. de Kervern.

Media


Non sono presenti media correlati