Questo sito contribuisce alla audience di

Angiari

comune in provincia di Verona (37 km), 17 m s.m., 13,46 km², 1844 ab. (angiaresi), patrono: san Michele (ultimo lunedì di settembre).

Centro del basso Veronese alla destra dell'Adige. Fu donato ai canonici di Verona, come attestano documenti del 995 confermati nel 1137 dall'imperatore Lotario II. Seguì poi le vicende di Legnano. Fino al 1882 fu attivo porto fluviale. Nella parrocchiale settecentesca si trovano dipinti di A. Pellegrini. La villa Soave è del sec. XVIII; la corte Sparavieri, settecentesca, fu alterata nei secoli successivi. § L'agricoltura produce ortaggi, frutta, uva da vino e cereali. L'industria è attiva nei settori cartotecnico, enologico, dell'arredamento, della lavorazione dei metalli, delle materie plastiche e del legno.