Questo sito contribuisce alla audience di

Anguillara Sabàzia

comune in provincia di Roma (32 km), 195 m s.m., 74,91 km², 14.236 ab. (anguillaresi), patrono: san Biagio (3 febbraio).

Cittadina dei monti Sabatini, sulla sponda sudorientale del lago di Bracciano. Deve il suo nome alla villa romana (Angularia) presso cui sorse nel Medioevo. Feudo degli Anguillara verso la fine del sec. XII, fu conquistata dalla Chiesa nel Quattrocento e in seguito andò a varie famiglie, tra cui gli Orsini e i duchi di Mondragone.§ Il borgo antico è posto su una rupe e racchiuso da mura medievali, nelle quali si apre la cinquecentesca porta (con orologio); la parte più recente si estende sul lungolago. Il Palazzo Baronale, oggi sede del comune, fu eretto dagli Orsini nel sec. XVI e conserva importanti affreschi della scuola di Giulio Romano e Perin del Vaga. Altri importanti monumenti sono il castello e la collegiata dell'Assunta (sec. XVIII).§ L'agricoltura produce cereali e ortaggi; il settore manifatturiero comprende imprese operanti nei settori estrattivo (tufo), meccanico e dell'imbottigliamento dell'acqua. Ancora attiva è la pesca, in passato tra le principali risorse economiche del centro. Di assoluta rilevanza è il turismo, di soggiorno e naturalistico, sostenuto da attrezzature alberghiere, sportive e ricreative.

Media


Non sono presenti media correlati