Questo sito contribuisce alla audience di

Anspèrto da Biassòno

arcivescovo di Milano dall'868 all'881. Esercitò per primo la giurisdizione non solo religiosa, ma anche politica sulla città. Incoronò a Pavia Carlo il Calvo e alla morte di questi (877) appoggiò l'elezione al Regno d'Italia di Carlomanno, contro la volontà del papa Giovanni VIII. La sua condotta politica si mantenne indipendente dalle direttive romane, almeno fino alla riconciliazione col pontefice, avvenuta forse nell'880. Volle il restauro delle mura di Milano e fece costruire alcuni importanti edifici religiosi, tra cui la chiesa e il monastero di S. Satiro.

Media


Non sono presenti media correlati