Questo sito contribuisce alla audience di

Archizoom

gruppo di architetti e designers costituitosi a Firenze nel 1966. Ai fondatori Andrea Branzi, Gilberto Corretti, Paolo Deganello e Massimo Morozzi si uniscono, nel 1968, Dario e Lucia Bartolini. Influenzati dall'architettura utopistica, sperimentata dai colleghi inglesi dello studio Archigram,catturano l'attenzione internazionale con la mostra “Superarchitettura”ideata con il gruppo Superstudio, tenutasi a Pistoia (1966) e a Modena (1967). I numerosi progetti e saggi realizzati in questi anni, in linea con le tendenze italiane e internazionali più all'avanguardia, testimoniano dell'interesse del gruppo per il design urbano, da concepirsi però come altamente flessibile e basato sulle tecnologie più avanzate. Questo spiega le creazioni, spesso provocatorie, proposte da Archizoom, come i celebri divani Superonda e Safari, nei quali gli elementi modulari si combinano con finiture di plastica lucida e pelle leopardata. Il desiderio di stimolare la creatività e la fantasia individuale è stato il perno di installazioni come quelle presentate a “Italy: The New Domestic Landscape”, mostra tenutasi al MoMA di New York nel 1972, e il movente dei film Vestirsi è facile e Come è fatto il cappotto di Gogol che il gruppo ha realizzato nel 1974, poco prima di sciogliersi.