Questo sito contribuisce alla audience di

Bèlla

comune in provincia di Potenza (45 km), 662 m s.m., 99,36 km², 5440 ab. (bellesi), patrono: san Giuseppe (19 marzo).

Centro situato sulle pendici sudoccidentali del monte Santa Croce. Di antichissima origine preromana, nel Medioevo appartenne agli Acciaiuoli e fu distrutto alla fine del sec. XIV. Ricostruito nel secolo successivo, divenne feudo del conte Puccino e dei Caracciolo di Brienza. Dopo complesse vicende feudali pervenne ai Caracciolo di Torella. Subì gravi danni nel terremoto del 1980.§ Il castello, quasi interamente rifatto, mantiene all'esterno parti medievali. In contrada Sant'Antonio dei Casaloni sono stati rinvenuti resti di costruzioni del primo Medioevo; in contrada Pietrascritta sono state trovate stele funerarie con iscrizioni latine. Nel paese molte pareti esterne sono ornate da pitture di artisti contemporanei.§ I principali prodotti dell'agricoltura sono cereali, ortaggi, frutta, olive, uva e foraggi; è diffuso l'allevamento (bovini, ovini).

Media


Non sono presenti media correlati