Questo sito contribuisce alla audience di

Bórghi, Giusèppe

letterato italiano (Bibbiena 1790-Roma 1847). Affermatosi con la traduzione delle Odi di Pindaro (1824), compose 24 Inni sacri (1831), che, pur richiamandosi al modello manzoniano, rivelano in realtà, con la loro sonora eloquenza, l'influsso della poesia montiana. Collaboratore dell'Antologia, Borghi curò, con G. B. Niccolini, F. Becchi e G. Capponi, un'edizione della Divina Commedia (1837).

Media


Non sono presenti media correlati