Questo sito contribuisce alla audience di

Bótti, Giusèppe

egittologo italiano (Vanzone Ossola 1889-Firenze 1968). Allievo di E. Schiaparelli e di F. Lexa, specialista nel campo del demotico, fu direttore della Sezione egizia del Museo Archeologico di Firenze, e successivamente professore di egittologia nell'Università di Roma. Cultore dello studio dei papiri ieratici e demotici, ricompose testi di interesse letterario, come un poema frammentario di gesta di Thutmose III, conservato a Torino, e nuovi brani del ciclo demotico di Petubasti, divisi fra Firenze e Copenaghen.

Media


Non sono presenti media correlati