Questo sito contribuisce alla audience di

Bābay il Grande

patriarca nestoriano persiano (n. Bēt ʽAjnāta 540). Diresse il grande monastero del monte Izdā e alla morte del patriarca della Chiesa di Persia, avendo Cosroe II proibito l'elezione del successore, diresse quella Chiesa per diciassette anni. Alla morte di Cosroe (628) fu eletto patriarca, ma egli preferì il silenzio del chiostro. Nella sua opera più importante (Sull'unione), Bābay il Grande espone la dottrina nestoriana sull'incarnazione e sull'Eucarestia. Compose inoltre numerosi inni, che entrarono nel Breviario caldeo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti