Questo sito contribuisce alla audience di

Bessude

comune in provincia di Sassari (33 km), 447 m s.m., 26,84 km², 501 ab. (bessudesi), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro del Sassarese, disposto sulle pendici settentrionali del monte Pelao. Sorto in una zona di insediamenti preistorici, durante il Medioevo fece parte del Giudicato di Torres (sec. XI), nella curatoria di Cabu-Abbas. Passato ai Doria (1255) e poi agli Aragonesi (sec. XV), nel Cinquecento fu abbandonato per la peste. Ripopolato e incluso nel Marchesato di Montemaggiore (1636), passò ai Manca, cui rimase fino all'abolizione dei feudi (1839).§ La chiesa di San Leonardo, restaurata, conserva un'elegante struttura tardogotica; la parrocchiale di San Martino, molto rimaneggiata, custodisce un retablo del 1632. Molti edifici sono decorati con caratteristici murales. Nei dintorni sorgono domus de janas con graffiti e decorazioni.§ L'economia si basa sull'agricoltura (olive e uva da vino) e sull'allevamento (ovini, bovini, equini e suini).

Media


Non sono presenti media correlati