Questo sito contribuisce alla audience di

Boncompagno da Signa

maestro di retorica italiano (Signa ca. 1170-Firenze dopo il 1240). Insegnò grammatica e retorica a Bologna; soggiornò poi a Venezia, Padova, Reggio. Spirito bizzarro e spregiudicato, anticipatore del senso critico dell'umanesimo, fu il più originale fra i maestri dell'. Propugnò una retorica semplice e concreta, aliena da un'eccessiva elaborazione, modellata sulla Bibbia e sulla Patristica, che s'impose anche in Francia, prevalendo sui moduli della Scuola di Orléans. Le sue opere maggiori sono il Boncompagnus o Rhetorica antiqua, che fu incoronata d'alloro a Bologna (1215) e la Rhetorica novissima, dove sostenne la necessità di studiare congiuntamente il diritto canonico e il diritto civile.

Media


Non sono presenti media correlati