Questo sito contribuisce alla audience di

Botta, Emil

attore e poeta romeno (Adjud 1912-Bucarest 1977). Fratello di Dan, è stato uno dei più grandi attori tragici che abbiano calcato le scene romene. Anche a livello letterario la sua voce si è levata con singolare forza e originalità, in liriche concepite quasi come monologhi shakespeariani e incentrate su temi esistenziali di una tragicità insieme veemente ed enigmatica (Il tenebroso aprile, 1937). Gli stessi temi tornano sia in Alle soglie del Paradiso (1943) sia in Un desiderio inestinguibile (1976), pubblicato dopo un trentennio di silenzio. Il volume di prose Il fannullone (1937) completa e illumina la produzione poetica.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti