Questo sito contribuisce alla audience di

Bracciano

comune in provincia di Roma (39 km), 280 m sl.m., 142,52 km², 13.436 ab. (braccianesi), patrono: san Sebastiano (20 gennaio).

Centro situato sulla sponda occidentale dell'omonimo lago. Rocca dei prefetti di Vico nel sec. XIII, entrò in seguito tra i beni del comune di Roma (1375). Infeudato alla famiglia Orsini nel 1419, venne fortificato acquistando un importante ruolo strategico. Decaduti gli Orsini, nel 1696 venne comprato dagli Odescalchi.§ Il castello Orsini-Odescalchi (1470-1485) è un importante esempio di architettura militare e di dimora gentilizia e conserva importanti cicli di affreschi di Antoniazzo Romano (fine sec. XV) e della scuola degli Zuccari (sec. XVI-XVII); le sale sono arredate con preziosi arredi, armi antiche e reperti archeologici. Di un certo interesse è pure la chiesa di Santa Maria Novella (con importanti tele barocche). Ben conservato è il nucleo tardomedievale e cinquecentesco di case, con annesse botteghe; nella parrocchiale di Santo Stefano (sec. XVI-XVII) sono numerose opere d'arte tra cui un dipinto della scuola del Guercino.§ Al cospicuo comparto agricolo (cereali, ortaggi, frutta, olivi) sono affiancati l'allevamento dei tipici bovini maremmani. Sono attivi la pesca e l'allevamento ittico. È importante centro di turismo, con moderne strutture ricettive e notevoli attrezzature per la nautica e il tempo libero.

Media


Non sono presenti media correlati