Questo sito contribuisce alla audience di

Brighèlla

maschera della Commedia dell'Arte. D'origine bergamasca, deriva il nome da brigare: brigare in mille modi, ma sempre con furbizia e senza cattiveria, è infatti il destino di Brighella, servo astuto e fedele. Il costume, una specie di livrea bianca a righe verdi, discende da quello dello Zanni. La maschera ebbe larga diffusione a partire dalla metà del Seicento e compare in molte commedie di Goldoni. § Usato come nome comune in senso fig., persona astuta e intrigante; anche buffone, pagliaccio: non fare il brighella!

Media


Non sono presenti media correlati