Questo sito contribuisce alla audience di

Cannabis

genere di piante della famiglia Cannabaceeoriginario dell'Asia centrale comprendente la specie Cannabis sativa (canapa comune),le cui piante sono tradizionalmente coltivate per le loro fibre utilizzate nella fabbricazione di tela e cordami. All'interno della Cannabis sativa vengono distinte diverse sottospecie tra cui Cannabis sativa varietà indica (detta canapa indiana) e Cannabis sativa varietà ruderalis, da alcuni autori riconosciute come vere e proprie specie. La Cannabis sativa comune è una pianta alta e poco densamente ramificata; la varietà indica è più bassa e provvista di molti rami compatti, tendenzialmente di forma conica o piramidale; la varietà ruderalis raggiunge un'altezza ancora minore ed è poco o per niente ramificata. Le resine contenute nelle infiorescenze femminili e le foglie di queste piante (soprattutto nella canapa indiana)contengono sostanze stupefacenti e forniscono una droga consumata in varie forme (hashish, marijuana). Il principio attivo della Cannabis è il tetraidrocannabinolo (THC) che è stato studiato in campo medico per i suoi effetti analgesici, vasodilatatori (ai fini del trattamento del glaucoma) e contro l'inappetenza provocata dai farmaci chemioterapici.