Questo sito contribuisce alla audience di

Carète

(greco Chárēs; latino Chares-ētis). Generale ateniese (sec. IV a. C.). Stratego nel 367-366, lo fu nuovamente nel 357, quando trattò la consegna ad Atene del Chersoneso. Succedette nello stesso anno a Cabria nel comando delle azioni militari intorno a Chio, insieme a Ificrate e a Timoteo. Nel 356 aiutò il satrapo Artabazo in rivolta contro il re di Persia. Tornato ad Atene nel 354, svolse una politica ostile a Filippo di Macedonia, contro il quale combatté a Olinto, in Tracia e a Cheronea. Quando nel 335 Alessandro chiese la sua consegna, Carete trovò scampo nel Sigeo, dove possedeva dei territori donatigli da Artabazo. Negli anni successivi combatté ancora a Mitilene.