Questo sito contribuisce alla audience di

Timòteo (stratega ateniese)

(greco Timótheos). Stratego ateniese (m. 354 a. C.), figlio di Conone, fu discepolo di Isocrate, espertissimo generale, meno esperto come politico. Fu stratego per la prima volta nel 378, guadagnò Zacinto e altre città della regione alla II Lega Navale. Passato al servizio del re di Persia, nel 366 fece ritorno in Atene, riuscendo ad annettere alla lega di Samo la Calcidica e Potidea. Durante la guerra sociale fu stratego (356) con Ificrate e Carete e subì la sconfitta a Embata presso Chio. Si ritirò allora a Calcide.

Media


Non sono presenti media correlati