Questo sito contribuisce alla audience di

Casale di Scodòsia

comune in provincia di Padova (48 km), 13 m s.m., 21,22 km², 4856 ab. (casalesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro situato nella pianura alla sinistra dell'Adige. Già insediamento preistorico, fu abitato in epoca romana (sono stati rinvenuti resti di un tempio e di un argine fortificato). Con l'invasione longobarda la zona passò sotto l'influenza della diocesi di Verona. Nel tardo Medioevo appartenne al Marchesato d'Este e seguì le vicende storiche di Montagnana, passando a Venezia nel 1405. § Dell'antica chiesa resta oggi un isolato campanile medievale. La nuova chiesa arcipretale di Santa Maria Immacolata fu costruita nel 1947. Di interesse è la villa Correr, edificata nei sec. XVIII-XIX. § L'economia ha le maggiori risorse nei settori dell'arredamento e della produzione del mobile d'arte. Sono attive anche aziende delle confezioni e dei trasporti. L'agricoltura produce uva, mele, mais e frumento.